Disinformazione e populismo nel tempo dei social

Tra le principali debolezze imputate quasi come un mantra al Pd figura certamente ai primi posti la comunicazione. Dal famoso 40% delle Europee del 2014 al 18% delle ultime elezioni politiche sembra essere passata un’eternità, quando, in realtà, si tratta solo di quattro anni. Sicuramente può essere utile una riflessione sui fattori che hanno reso possibile un tale crollo di consenso verso una classe politica che, senza aver fatto miracoli e commettendo anche diversi errori, si è trovata a traghettare un Paese sull’orlo della bancarotta fuori dalla peggior crisi economica del secondo dopoguerra.

Continua a leggere…